Michael Shepard e la nascita dell'Herceptin

Silvia Vernotico

2 min
Michael Shepard e la nascita dell'Herceptin

Non si fermò neanche quando Robert Swanson, il co-fondatore di Genentech aveva storto il naso su un progetto che riguardava due cosa che all’epoca apparivano quanto mai distanti, il cancro e gli anticorpi. Nessuno in Genentech voleva prendersi la responsabilità di quello che sembrava un progetto folle e rischioso, iniziare uno studio clinico per testare un anticorpo per la cura del tumore. 

Ma nessuno lì aveva voglia di mollare. Lo studio clinico venne portato avanti e i suoi risultati furono sufficienti a convincere i vertici della Genentech a portarne avanti di altri.

Nel 1998 il trastuzumab viene approvato dall'FDA e commercializzato con il nome di Herceptin.

Se all'inizio degli anni Novanta le donne affette da tumore al seno avevano un'aspettativa di vita, dopo la diagnosi di tre o quattro anni, l'introduzione di Herceptin ha fatto in modo che le donne con tumore al seno HERa-positivo abbiano la prognosi più favorevole tra tutte le diagnosi di tumore al seno.

Non è stato facile. Abbiamo saltato feste di Natale con le nostre famiglie; ci siamo persi giorni del Ringraziamento; abbiamo rinunciato a ogni genere di cose. Ma quando incontro una donna che ha beneficiato del trattamento con Herceptin, i sacrifici vengono dimenticati. Ciò che resta è la grazia.

Michael Shepard ha ricevuto nel 2019, insieme ad Axel Ullrich e Dennis Slamon, il "Lasker Clinical Research Award", il massimo riconoscimento americano per la ricerca biomedica, da molti considerato la controparte americana del Premio Nobel.

Sostieni l'associazione

Acquista il
#GMP PocketBook

Il GMP PocketBook è una traduzione delle Good Manufacturing Practice Volume 4, Parte I che tratta dei Requisiti base che deve avere un prodotto medicinale per essere fabbricato. Fondamentali per mettere in piedi un sistema di qualità che garantisca che il farmaco sia di qualità, sicuro ed efficace.

GMP Pocket Book