RITA BORSELLINO "La memoria è vita che si coltiva ogni giorno"

Pubblicato il 18 Agosto 2018 - Lettura in 1 min.

Rita Borsellino

Rita Borsellino, sorella del magistrato Paolo Borsellino, farmacista, vicepresidente dell’associazione Libera fondata da don Luigi Ciotti, europarlamentare del Partito democratico dal 2009 al 2014, ha dedicato la sua vita alla lotta contro la mafia dopo la strage di via D’Amelio.

La memoria è vita che si coltiva ogni giorno

Questa frase che è qualcosa di più di un messaggio di impegno e speranza, Rita Borsellino l’aveva pronunciata nella sua ultima uscita pubblica, il 18 luglio, ormai costretta su una sedia a rotelle ma presente, alla vigilia dell’anniversario dell’uccisione di suo fratello e della sua scorta. Ormai affaticata, Rita aveva dato quel giorno l’ultima lezione di forza e compostezza, accanto alle nipoti Fiammetta e Lucia, davanti all’ulivo del ricordo che in via D’Amelio aveva fatto piantare la mamma. Malata da tempo, si è spenta il 15 Agosto 2018 all’età di 73 anni all’ospedale Civico di Palermo.

Ti è piaciuto il post?

Iscrivi alla newsletter per rimanere aggiornato