QSAR = Quantitative Structure - Activity Relationship

Pubblicato il 22 Giugno 2019 - Lettura in 2 min.

QSAR (Quantitative Structure - Activity Relationship) ovvero i modelli di Relazione Quantitativa Struttura - Attività si basano su metodi matematici per poter teorizzare e predire le possibili attività biologiche di un dato composto, analizzando il composto stesso e l’interazione con il recettore, sia esso un altro ligando, un enzima, una proteina o un canale ionico.

Lo sviluppo di nuovi farmaci destinati al pubblico rimane ad oggi un processo lento e costoso. Si stima che circa 180 milioni di dollari vengano spesi per la realizzazione di un nuovo composto. Prima dell’avvento del computer e dei programmi di CADD (Computer Assisted Drug Design) il procedimento produttivo richiedeva un tempo considerevole ed era suscettibile ad una serie di errori metodici e teorici che venivano poi corretti nel lungo periodo secondo lo schema “trial and errors”, col conseguente spreco di tempo ed investimenti.

Nel primi anni ‘60 Corwin Hansch, sviluppò un modello matematico in grado di predire il comportamento di diversi composti analoghi al ligando originale cambiandone uno o più gruppi funzionali o sostituenti. L’impresa di teorizzare i possibili cambiamenti che diversi gruppi sostituenti o diverse modifiche apportano alla bioattività di un composto, è a tutt’oggi una delle skill più ricercate in ambito R&D di nuove molecole in quanto ancora oggi è utilizzato quale criterio stringente nella selezione dei composti più plausibili da eventualmente sintetizzare e testare.

Ti è piaciuto il post?

Iscrivi alla newsletter per rimanere aggiornato