HOT THIS WEEK IN FARMACEUTICA YOUNGER N.91

Pubblicato il 10 Marzo 2019 - Lettura in 3 min.

La Food and Drug Administration statunitense ha approvato Spravato (esketamina), uno spray nasale usato in combinazione con un antidepressivo orale, per il trattamento negli adulti della depressione resistente al trattamento (TRD). Questa è la prima approvazione da parte dell’agenzia statunitense per questo disturbo depressivo da oltre 30 anni e anche l’unica con un meccanismo di azione differente da quelli attualmente presenti in commercio per il trattamento dei disturbi depressivi.

L’esketamina rientra in una nuova classe di antidepressivi ed è un antagonista del recettore NMDA (N-metil-D-aspartato), che regola le concentrazioni del neurotrasmettitore glutammato nel cervello, intervenendo nel ripristino delle connessioni sinaptiche nelle cellule cerebrali in soggetti con disturbo depressivo maggiore. L’esketamina è l’enantiomero S della ketamina, dotata di una maggiore affinità per il recettore NMDA rispetto all’R-enantiomero.

Circa un terzo delle persone che hanno il disturbo depressivo maggiore (MDD) non risponde adeguatamente agli antidepressivi e si ritiene che soffra della cosidetta depressione resistente al trattamento. La depressione può portare all’incapacità di gestire le esigenze della vita e mantenere le relazioni sociali, influenzando tutti gli aspetti della propria vita, dalla scuola e dall’occupazione, alle relazioni e alla qualità generale della vita. La depressione resistente al trattamento è associata a una maggiore morbilità e a costi sanitari più elevati.

L’efficacia di Spravato è stata valutata in tre studi clinici a breve termine (quattro settimane) e uno studio a lungo termine che hanno coinvolto oltre 1.700 adulti con TRD. Nei tre studi a breve termine, i pazienti sono stati randomizzati a ricevere Spravato o uno spray nasale placebo. Coloro che hanno assunto Spravato e un antidepressivo orale hanno sperimentato un miglioramento dei sintomi della depressione a quattro settimane, rispetto a quelli che hanno ricevuto un placebo e un antidepressivo orale. Nello studio a lungo termine, i pazienti in remissione stabile che continuavano ad assumere Spravato avevano il 51% in meno di probabilità di recidiva rispetto a coloro che mantenevano un regime terapeutico con il placebo e l’antidepressivo orale.

A causa del rischio potenziale di abuso e uso improprio, il farmaco è disponibile negli Stati Uniti solo attraverso un sistema di distribuzione limitato, nell’ambito di una strategia di valutazione e mitigazione del rischio (REMS, Risk Evaluation and Mitigation Strategy). L’etichetta di Spravato contiene inoltre un Boxed Warning, un avvertimento speciale sul rischio di sedazione e difficoltà di attenzione, giudizio e pensiero (dissociazione), abuso e uso improprio, nonchè pensieri e comportamenti suicidi che il farmaco potrebbe portare dopo la somministrazione. Per questo motivo, i pazienti assumono si autonomamente lo spray ma devono essere monitorati da un operatore sanitario per almeno due ore dopo aver ricevuto la dose di Spravato.

Janssen ha presentato una domanda di autorizzazione all’immissione in commercio all’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) per l’indicazione della depressione resistente al trattamento con esketamine nell’ottobre 2018 e ne prevede l’approvazione entro il 2019.

La FDA ha concesso a questo trattamento le designazioni di Fast Track e Breakthrough Therapy.

La FDA ha concesso l’approvazione di Spravato a Janssen Pharmaceuticals.

Ti è piaciuto il post?

Iscrivi alla newsletter per rimanere aggiornato