HOT THIS WEEK IN FARMACEUTICA YOUNGER N.57

Pubblicato il 8 Luglio 2018 - Lettura in 2 min.

IMG_2546.JPG

I ricercatori della Ferring Pharmaceuticals hanno sviluppato una formulazione termostabile della carbetocina (stabile in condizioni climatiche ICH IV, 30 ° C e 75% RH, per almeno 3 anni e a temperature estreme, come 60 ° C, per periodi di tempo più brevi), un analogo dell’ossitocina in grado di resistere a temperature superiori a quelle del suo analogo. La nuova formulazione altamente stabile faciliterebbe la distribuzione nei paesi dove è difficile mantenere la distribuzione della catena del freddo e potrebbe essere utilizzato nella prevenzione del sanguinamento eccessivo in seguito ad un parto naturale.

Il sanguinamento post partum (EPP) provoca circa 70.000 morti in tutto il mondo ogni anno e rappresenta la più frequente causa di mortalità materna in ostetricia. I medici possono prevenire un’eccessiva emorragia somministrando ossitocina. Ma l’ossitocina è un peptide termolabile che si degrada dopo una prolungata esposizione al calore e richiede, perciò, una refrigerazione costante.

La carbetocina, peptide analogo dell’ossitocina, non è una nuova molecola. E ‘apparsa la prima volta in letteratura negli anni ‘80 ed è usata per prevenire il sanguinamento eccessivo durante il parto cesareo dal 1997. Le linee guida raccomandano che l’ossitocina sia conservata a 2-8°C. L’ossitocina si degrada a temperature elevate a causa della presenza nella sua molecola di un legame disolfuro e un gruppo ammininico, non presenti nella carbetocina.

La Ferring Pharmaceuticals e la World Health Organization (WHO) hanno stabilito una collaborazione per sviluppare questa formulazione termostabile di carbetocina per la prevenzione dell’emorragia post-parto nelle donne dopo il parto naturale, con l’obiettivo di rendere disponibile il medicinale nel settore pubblico dei paesi in via di sviluppo che hanno un alto tasso di mortalità materna.

Fonte: https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/psc.3082

Ti è piaciuto il post?

Iscrivi alla newsletter per rimanere aggiornato