HOT THIS WEEK IN FARMACEUTICA YOUNGER N.141

Pubblicato il 29 Marzo 2020 - Lettura in 1 min.

La struttura cristallina della proteasi principale di SARS-CoV-2 (Mpro, anche chiamata 3CLpro) è stata mappata in 3D usando i raggi X.

La proteasi è “un bersaglio farmacologico attraente per sconfiggere il nuovo coronavirus”, scrivono gli autori dello studio, perché sarebbe coinvolto nella capacità del virus di replicarsi. Il lavoro pubblicato su Science da ricercatori cinesi il 20 Marzo scorso porta il titolo “Crystal structure of SARS-CoV-2 main protease provides a basis for design of improved α-ketoamide inhibitors”. La struttura cristallina della proteasi principale di SARS-CoV-2 ha fornito ai ricercatori una base per la progettazione di possibili inibitori mediante modifiche strutturali dei composti α-chetoamidici.

📸 In foto: La proteasi principale di SARS-CoV-2 è un dimero, una metà è rappresentata in foto con i colori verde e viola, mentre l’altra metà è la parte colorata in grigio. La molecola gialla si lega alla proteasi e potrà servire da modello per progettare un suo possibile inibitore.

Ti è piaciuto il post?

Iscrivi alla newsletter per rimanere aggiornato