Cerca Lavoro con FY!

Prozac (fluoxetina), la sua storia

Silvia VernoticoSilvia Vernotico

Silvia Vernotico

2 min
blog
Prozac (fluoxetina), la sua storia

Gli antidepressivi triciclici, introdotti negli anni '50, avevano tra gli effetti collaterali più problematici ipotensione e tachicardia. Era un buon momento quello per concentrarsi su questo campo per sviluppare nuove molecole prime di questi effetti collaterali.

La storia della fluoxetina ha inizio quando Ray Fuller coinvolge Bryan Molloy nel suo progetto di ricerca.

Ray Fuller aveva sviluppato il suo interesse per il trattamento dei disturbi mentali mentre lavorava come impiegato in un ospedale psichiatrico statale in Illinois. Nel 1963 viene assunto in Eli Lilly come farmacologo e inizia a lavorare allo sviluppo di potenziali antidepressivi.

Bryan Molloy scozzese di origini, nel 1966 entra in Eli Lilly come chimico organico. Molloy inizia a studiare e sintetizzare possibili candidati per il loro progetto. Era noto che un antistaminico, la difenidramina, aveva mostrato nelle sue applicazioni cliniche, alcune inaspettate proprietà antidepressive.

Venne deciso di usare la 3-fenossi-3-fenilpropilamina, un composto simile alla difenidramina ma più facilmente modificabile chimicamente, usandolo come punto di partenza.

Nel 1968, al gruppo di scienziati si aggiunge il biochimico David Wong che propose di testare la serie di composti sintetizzati da Molloy non solo valutando la sua inibizione sulla ricaptazione della serotonina, ma anche della noradrenalina e della dopamina.

Nel 1971, Molloy e Wong assistono a un seminario sulla neurotrasmissione tenuto da Solomon Snyder, un ricercatore della Johns Hopkins University. Snyder aveva sviluppato una tecnica che si rivelò estremamente utile alla squadra di ricercatori. Usando questa tecnica Wong dimostra che uno dei composti sviluppati da Molloy, la fluoxetina, era in grado di bloccare selettivamente la ricaptazione della serotonina.

Nel 1972 dopo una serie di studi in vitro fu chiaro a tutti l’enormità della scoperta. La fluoxetina cloridrato era il primo di una nuova classe di farmaci, gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI).

Nel 1974 Wong pubblica il primo articolo sulla fluoxetina.

Nel 1977 viene presentata la domanda alla FDA per ottenere la sua immissione in commercio.

Passarono ben 10 anni, nel dicembre 1987, perchè la nuova molecola ottenesse l'approvazione e l'immissione sul mercato statunitense con il nome commerciale di Prozac.

Nel 2019 è il 20° farmaco più comunemente prescritto negli Stati Uniti, con oltre 27 milioni di prescrizioni.

Oggi la fluoxetina è nell'elenco dei farmaci essenziali stilata dall'OMS.

Sostieni l'associazione

Acquista il
#GMP PocketBook

Il GMP PocketBook è una traduzione delle Good Manufacturing Practice Volume 4, Parte I che tratta dei Requisiti base che deve avere un prodotto medicinale per essere fabbricato. Fondamentali per mettere in piedi un sistema di qualità che garantisca che il farmaco sia di qualità, sicuro ed efficace.

GMP Pocket Book