Cerca Lavoro con FY!

GSK Siena, la sua storia

Silvia VernoticoSilvia Vernotico

Silvia Vernotico

2 min
GSK Siena, la sua storia

Ad una ventina di chilometri da Siena, a Rosia, sorge il centro di eccellenza per la produzione dei vaccini batterici, l’unico al mondo dove si producono vaccini contro tutti i principali ceppi del meningococco (A, B, C, W, Y). Unico sito all’interno del network GSK dove si producono i vaccini contro il meningococco B e contro l'Herpes Zoster.

Vediamo insieme le principali tappe che hanno segnato la sua storia.

🔸1904 - Nella villetta di campagna di famiglia, alle porte di Siena, Achille Sclavo fonda l'Istituto Vaccinogeno Sieroterapico Toscano, per produrre il siero contro il carbonchio da lui scoperto.

🔹1910-1930 - L'Istituto porta a livello industriale la produzione di sieri e vaccini, in particolare contro tifo e colera. Nel 1930 muore Achille Sclavo e l'Istituto resta a conduzione familiare.

🔸1938 - Viene realizzato il vaccino antivaioloso e il vaccino antirabbico, affermandosi come una delle maggiori aziende europee nel settore della medicina preventiva.

🔹1940-50 - L'Istituto Sclavo rafforza le capacità produttive e i processi di qualità, affermandosi fornitore di vaccini per la collettività e le Forze Armate, anche nel periodo bellico.

🔸1963 - Albert Sabin sceglie l'Istituto senese per la produzione del suo vaccino antipolio, che sarà, polo d'avanguardia mondiale in vaccinologia.

🔹1970-1972 - Viene inaugurato il nuovo Centro ricerche a Siena e il sito produttivo di Rosia.

🔸1980-1989 - Negli anni Ottanta, l'Istituto produce su larga scala la tossina difterica mutata e a fine del decennio inizia lo sviluppo del vaccino acellulare antipertosse.

🔹1990-1998 - Sono gli anni in cui gli sforzi di ricerca a Siena si concentrano sulla lotta alla meningite, preparando i futuri successi.

🔸1993 - Il vaccino acellulare contro la pertosse è realtà e vince in quest'anno il Premio Galeno.

🔹1997 - Dalla collaborazione con Craig Venter, nasce la Reverse Vaccinology, una tecnica chiave nella ricerca del vaccino contro il meningococco B.

🔸2008 - Nasce a Siena il GSK Vaccines Institute of Global Health, dedicato a sfide globali di prevenzione sostenibile.

🔹2010-2013 - L'impegno nel combattere la meningite regala i suoi frutti. Nel 2010 viene registrato il vaccino ACWY e nel 2013 Bexsero, vaccino contro il meningococco B.

🔸2019 - Un nuovo investimento di 42 milioni di euro per il sito produttivo dedicato ai vaccini. Qui vengono eseguiti 500.000 test all’anno per garantire la qualità dei vaccini prodotti in Italia.

🔹 6 Luglio 2022 - 4 mila metri quadrati su sei livelli, centotrenta collaboratori con una solo missione, sviluppare processi robusti e consistenti per passare dalla produzione in piccola scala di antigeni identificati in ricerca alla produzione in scala industriale di grandi quantità di vaccino. Nasce Smart Lab.

Sostieni l'associazione

Acquista il
#GMP PocketBook

Il GMP PocketBook è una traduzione delle Good Manufacturing Practice Volume 4, Parte I che tratta dei Requisiti base che deve avere un prodotto medicinale per essere fabbricato. Fondamentali per mettere in piedi un sistema di qualità che garantisca che il farmaco sia di qualità, sicuro ed efficace.

GMP Pocket Book