Cerca Lavoro con FY!

"The Jungle", il libro scandalo che contribuì alla nascita della regolamentazione del farmaco

Silvia VernoticoSilvia Vernotico

Silvia Vernotico

3 min
"The Jungle", il libro scandalo che contribuì alla nascita della regolamentazione del farmaco

I aimed at the public's heart, and by accident I hit it in the stomach.

UPTON SINCLAIR

Si racconta che il presidente Theodore Roosevelt, dopo aver letto The Jungle, non mangiò più né insaccati, né carni in scatola per tutto il resto della vita. Era il 1905 e un giovane reporter e attivista statunitense stava intraprendendo la sua personale battaglia contro lo sfruttamento del lavoro che avrebbe plasmato per sempre la regolamentazione nel settore farmaceutico e non solo.

Nel 1905 Upton Sinclair pubblica il suo romanzo dal titolo The Jungle ottenendo un inaspettato quanto clamoroso successo tra il pubblico.

Il romanzo racconta il “sogno americano” di un ragazzo figlio di immigrati di origine baltica, Jurgis Rudkus e del suo misero fallimento. Tutti i suoi sogni finiscono miseramente appena approda in America e non gli resta altro che lavorare in un macello, dove gradualmente si abbrutisce fino a diventare un ubriacone. Intanto, il suo matrimonio con la ragazza di cui è innamorato da sempre si sfascia, i figli muoiono uno dietro l’altro uccisi dalla miseria e la moglie preferisce andare a prostituirsi piuttosto che continuare a vivere con lui.

Questa vicenda fa da filo conduttore del libro, ma il tema vero è rappresentato dalla realtà in cui Jurgius lavora. Una realtà dominata dall’ossessione del profitto a tutti i costi e a qualunque condizione, in cui i lavoratori sono sfruttati oltre ogni limite umano. La mancanza di controlli fa sì che negli insaccati e nella carne in scatola finisca praticamente di tutto. E quando dico tutto intendo proprio tutto.

Topi enormi, arti umani o interi cadaveri, vittime di incidenti sul lavoro che finiscono dentro le macchine delle salsicce, mucche malate macellate, rifiuti e budella tirati su dal pavimento e impacchettati come insaccati.

Quella di Sinclair non è solo un romanzo ma un’aspra critica alla società dell’epoca.

A livello politico, il libro provocò un rumore enorme tanto da contribuire alla nascita nel 1906 del Pure Food and Drug Act, la prima legge contro l’adulterazione dei cibi.

Fu la prima di una serie di importanti leggi sulla protezione dei consumatori approvate dal Congresso statunitense nel ventesimo secolo, e che portarono alla nascita nello stesso anno della Food and Drug Administration.

Lo scopo di Upton Sinclair? Una denuncia viva e sentita verso la società dell’epoca ma che contribuì alla nascita di un assetto normativo senza eguali nel settore dell’industria alimentare e del farmaco.

Sostieni l'associazione

Acquista il
#GMP PocketBook

Il GMP PocketBook è una traduzione delle Good Manufacturing Practice Volume 4, Parte I che tratta dei Requisiti base che deve avere un prodotto medicinale per essere fabbricato. Fondamentali per mettere in piedi un sistema di qualità che garantisca che il farmaco sia di qualità, sicuro ed efficace.

GMP Pocket Book