I tre farmaci più innovativi del 2018: Aimovig

Pubblicato il 30 Dicembre 2018 - Lettura in 2 min.

null

Aimovig (erenumab) è il primo farmaco approvato dalla FDA statunitense, specificamente sviluppato per prevenire l’emicrania negli adulti, bloccando il recettore del peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP-R, Calcitonin Gene-Related Peptide), che si ritiene svolga un ruolo critico nell’emicrania. Aimovig ha inaugurato una nuovo approccio nel trattamento delle persone che soffrono della forma più grave di mal di testa. Aimovig, prodotto da Amgen e Novartis, consiste in un’iniezione mensile sottocutanea, da praticare sull’addome con un dispositivo simile alla penna usata dai diabetici per iniettare l’insulina, l’autoiniettore SureClick®.

L’emicrania è una malattia neurovascolare che si manifesta con attacchi ricorrenti di dolore alla testa da moderato a severo, tipicamente pulsante, associato a nausea, vomito e sensibilità alla luce, al suono e agli odori. L’emicrania ha un impatto profondo e limitante sulle capacità di un individuo di svolgere le attività quotidiane e nei casi più gravi, condiziona la vita di chi ne soffre al punto da essere considerata una forma di disabilità. Si stima che ne soffrano circa una persona su sette nel mondo, in forme più o meno intense: 37 milioni negli Stati Uniti, il 20 per cento delle donne e il 10 per cento degli uomini.

Erenumab è un anticorpo monoclonale umano che lega a CGRP. Il recettore del CGRP è localizzato in aree coinvolte nella fisiopatologia dell’emicrania come il ganglio del trigemino. Si è osservato che i livelli di CGRP aumentano in modo significativo durante l’attacco emicranico e ritornano alla norma con la risoluzione della cefalea.

L’efficacia, la tollerabilità e la sicurezza di Aimovig sono state valutate in oltre 3.000 pazienti nello studio clinico di fase III, LIBERTY.

Il prezzo in America di Aimovig è di $ 575 per una somministrazione da 70 o 140 mg una volta al mese, o 6.900 $ all’anno.

L’approvazione da parte della FDA di Aimovig dimostra l’impegno di Novartis nel portare nuovi farmaci significativi a pazienti con malattie neurologiche complesse, come l’emicrania. Aimovig è la prima terapia di questo tipo rivolta al recettore CGRP e ha dimostrato una robusta efficacia nel trattamento dell’emicrania. Non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con Amgen negli Stati Uniti per portare questo trattamento ai medici e ai loro pazienti, che potrebbero ora guadagnare giorni della loro vita ogni mese. Paul Hudson, CEO di Novartis Pharmaceuticals

Ti è piaciuto il post?

Iscrivi alla newsletter per rimanere aggiornato