La TOP 10 dei farmaci più venduti nel 2016

Pubblicato il 1 Luglio 2017 - Lettura in 11 min.

Top-drugs-by-sales-in-2016-Who-sold-the-blockbuster-drugs-test-1492513807.jpg

Quali sono i farmaci più venduti a livello globale nell’anno passato 2016? Ecco qui una lista completa fatta da PharmaCompass che ci mostra quali siano i farmaci più venduti, le aree di utilizzo e le case farmaceutiche produttrici che hanno ricavato un bottino milionario dalla vendita di questi 10 Blockbuster. I dati sono stati estratti da relazioni annuali e da depositi presso la Securities and Exchange Commission (SEC) delle Big Pharma.

Humira di Abbvie (adalimumab) continua a rimanere il farmaco più venduto al mondo e ha aggiunto altri 2 milioni di dollari alle sue vendite del 2015, generando vendite record di 16,078 milioni di dollari nel 2016.

Harvoni, il farmaco numero due al mondo di Gilead, con vendite record di 13,864 milioni di dollari nel 2015, ha registrato una performance notevolmente in calo nel 2016 (le vendite sono scese a 9,081 milioni di dollari).

I farmaci biologici, Enbrel (etanercept), Remicade (infliximab) e MabThera (rituximab), si sono mantenute sulle loro posizioni nel corso del 2016 e del 2015.

Revlimid di Celgene (lenalidomide), un derivato della talidomide introdotto nel 2004 come agente immunomodulante per il trattamento di vari tipi di tumori come il mieloma multiplo, ha portato negli USA 5,8 milioni di dollari nel 2015 ed è cresciuto del 20% quest’anno arrivando a ricavi di 6,974 milioni di dollari.

Con vendite quasi identiche di 6,7 milioni di dollari, i trattamenti contro il cancro della Roche, Herceptin e Avastin, si confermano nei primi dieci farmaci più venduti nel 2016, facendo di Roche l’azienda con il maggior numero di prodotti nella top 10 (3 su 10).

Sanofi invece ha visto il suo trattamento di insulina con Lantus (insulina glargine) dal numero sei nell’elenco 2015, al numero 9 nel 2016, con vendite in calo di 717 milioni di dollari (6,057 milioni di dollari nel 2016).

Ultimo posto per un farmaco della Big tra le Big Pfizer, per Prevnar13 (Pneumococcal 13-Valent Conjugate), un vaccino usato in età pediatrica che ha portato alla casa produttrice un fattura in calo di 5,718 milioni di dollari rispetto al 2015 (6,246 milionii di dollari).

1.HUMIRA

_HUMIRA-PEN-with-box.jpgPrincipio attivo:_ Adalimumab

_Aree d’impiego:_ Immunologia (trapianti d’organo, Artriti ecc.)

Pharma Company: Abbvie

_Vendite:_ 16,078 milioni di dollari

Patologie: Artrite reumatoide attiva (una malattia che causa infiammazione delle articolazioni); Artrite psoriasica attiva e progressiva (una malattia che causa chiazze sulla pelle di colore rosso ricoperte di squame e infiammazione delle articolazioni); Spondiloartrite assiale (una malattia che provoca infiammazione e dolore alle articolazioni della colonna vertebrale), Spondilite anchilosante attiva grave (una malattia che causa infiammazione delle articolazioni della colonna vertebrale); Malattia di Crohn (una malattia autoimmune, in cui il sistema immunitario aggredisce il tratto gastrointestinale provocando l’infiammazione); Colite ulcerosa (una malattia che causa infiammazione e ulcere della mucosa intestinale); Idrosadenite suppurativa (una malattia cronica della pelle che causa noduli, ascessi e cicatrici sulla pelle che possono portare alla formazione di fistole); Uveite non infettiva (infiammazione della parte posteriore dell’occhio).

_Meccanismo d’azione:_ Adalimumab, è un anticorpo monoclonale concepito per riconoscere e legarsi a un messaggero chimico presente nell’organismo, denominato Fattore di Necrosi Tumorale (TNF). Questo messaggero contribuisce a causare l’infiammazione e si trova in concentrazioni elevate nei pazienti affetti dalle malattie per le quali Humira è indicato. Legandosi al TNF, adalimumab ne blocca l’attività, riducendo così l’infiammazione e altri sintomi della malattia.

2. HARVONI

Harvoni.pngPrincipio attivo: Ledipasvir e Sofosbuvir

_Aree d’impiego:_ Malattie Infettive (HIV, Epatiti ecc.)

Pharma Company: Gilead

Vendite: 9,081 milioni di dollari

Patologie: la combinazione dei due principi attivi, ledipasvir e sofosbuvir, rendono Harvoni un farmaco usato nel trattamento dell’epatite C cronica negli adulti. L’epatite C è una malattia infettiva, causata dal virus dell’epatite C, che colpisce il fegato.

Meccanismo d’azione: i principi attivi di Harvoni, ledipasvir e sofosbuvir, bloccano l’azione di due proteine che sono essenziali per la moltiplicazione del virus dell’epatite C.: sofosbuvir blocca l’azione di un enzima RNA polimerasi RNA-dipendente denominato “Nonstructural protein 5B o NS5B”, mentre ledipasvir agisce su una proteina chiamata “Nonstructural protein 5A o NS5A”. Bloccando queste proteine, Harvoni interrompe la moltiplicazione del virus dell’epatite C e l’infezione di nuove cellule.

3. ENBREL

enbrel.jpgPrincipio attivo: Etanercept

_Aree d’impiego:_ Immunologia (trapianti d’organo, Artriti ecc.)

Pharma Company: Amgen/Pfizer Inc.

Vendite: 9,875 milioni di dollari

_Patologie: A_rtrite reumatoide (una malattia del sistema immunitario che causa infiammazione alle articolazioni) in associazione a metotressato (un medicinale che agisce sul sistema immunitario); Artrite idiopatica giovanile poliarticolare (una malattia infantile rara, caratterizzata da infiammazione diffusa alle articolazioni); Artrite psoriasica (una malattia che provoca la formazione di placche rosse, ricoperte di scaglie, sulla pelle e l’infiammazione delle articolazioni); Spondilite anchilosante (una malattia che causa infiammazione delle articolazioni della colonna vertebrale); Psoriasi a placche (una malattia che causa la formazione di chiazze rosse, ricoperte di scaglie, sulla pelle).

_Meccanismo d’azione:_ Etanercept, è una proteina che blocca l’attività di un messaggero chimico nell’organismo, il Fattore di Necrosi Tumorale (TNF),  presente in concentrazioni elevate nei pazienti affetti dalle malattie per le quali si utilizza il farmaco. Bloccando il TNF, il farmaco riduce l’infiammazione e altri sintomi delle malattie. L’etanercept è prodotto mediante la “tecnologia del DNA ricombinante”, ossia viene ricavato da una cellula in cui è stato immesso un gene, che la rende in grado di produrre etanercept.

 

4. REMICADE

remicade.jpgPrincipio attivo: Infliximab

_Aree d’impiego:_ Immunologia (trapianti d’organo, Artriti ecc.)

Pharma Company: Johnson & Johnson/Merck & Co

Vendite: 8,234 milioni di dollari

_Patologie: _Artrite reumatoide in associazione con metotrexato; Malattia di Crohn (una malattia autoimmune, in cui il sistema immunitario aggredisce il tratto gastrointestinale provocando l’infiammazione); Colite ulcerosa (una malattia che causa infiammazione e ulcere della mucosa intestinale); Spondilite anchilosante (una malattia che causa infiammazione delle articolazioni della colonna vertebrale); Artrite psoriasica (una malattia che provoca la formazione di placche rosse, ricoperte di scaglie, sulla pelle e l’infiammazione delle articolazioni).

_Meccanismo d’azione:_ Infliximab è un anticorpo chimerico, umano-murino, monoclonale, che si lega con alta affinità sia alla forma solubile che a quella transmembrana del TNF-α, un messaggero chimico che gioca un ruolo fondamentale nel processo d’infiammazione.

 

5. MabThera

mabthera.jpegPrincipio attivo: Rituximab

Aree d’impiego: Oncologia

Pharma Company: Roche

Vendite: 7,227 milioni di dollari

_Patologie:_ linfoma follicolare e linfoma non-Hodgkin diffuso a grandi cellule B (due forme di linfoma non‐ Hodgkin, un tumore del sangue); leucemia linfocitica cronica (CLL, un altro tumore del sangue che colpisce i globuli bianchi); grave forma di artrite reumatoide (una condizione infiammatoria delle articolazioni); due condizioni infiammatorie dei vasi sanguigni note come granulomatosi con poliangite (GPA o granulomatosi di Wegener) e poliangite microscopica (MPA).

_Meccanismo d’azione:_ Rituximab, è un anticorpo monoclonale, concepito per riconoscere e legarsi a una proteina denominata CD20, presente sulla superficie dei linfociti B. Quando il rituximab si attacca alla CD20, causa la morte dei linfociti B, un beneficio nel caso di linfoma e di CLL (dove i linfociti B sono diventati tumorali) e nell’artrite reumatoide (dove i linfociti B sono coinvolti nell’infiammazione delle articolazioni). Nel trattamento di GPA e MPA, la distruzione dei linfociti B riduce la produzione di certi anticorpi che si ritiene contribuiscano in modo determinante ad attaccare i vasi sanguigni, causando l’infiammazione.

6. REVLIMID

revlimid-10.pngPrincipio attivo: Lenalidomide Aree d’impiego: Oncologia Pharma Company: Celgene Vendite: 6,974 milioni di dollari

_Patologie: trattamento del mieloma multiplo (un tumore che colpisce le plasmacellule, una componente molto importante del sistema immunitario), delle sindromi mielodisplastiche (malattie del sangue causate dal danneggiamento di una delle cellule staminali presenti all’interno del midollo osseo) _e del linfoma mantellare ( una rara malattia del sangue che origina nel sistema linfatico caratterizzata dalla crescita incontrollata di linfociti B), tutte patologie che colpiscono i globuli rossi e il midollo osseo.

Meccanismo d’azione: Lenalidomide, è un agente immunomodulante. Ciò significa che agisce sull’attività del sistema immunitario in vari modi: blocca lo sviluppo di cellule anomale, previene la crescita dei vasi sanguigni nei tumori e stimola inoltre alcune cellule specifiche del sistema immunitario affinché attacchino le cellule anomale.

 

7. AVASTIN

Avastin.jpgPrincipio attivo: Bevacizumab Aree d’impiego: Oncologia Pharma Company: Roche Vendite: 6,715 milioni di dollari

Patologie: carcinoma del colon o del retto metastatico, in combinazione con medicinali chemioterapici tra cui una “fluoropimiridina”; carcinoma metastatico della mammella, in combinazione con paclitaxel o capecitabina; tumore non a piccole cellule del polmone in stadio avanzato, metastatico o ricorrente, che non può essere rimosso chirurgicamente; carcinoma renale avanzato o metastatico, in combinazione con interferone alfa-2a; tumore epiteliale delle ovaie, tumore delle tube di Falloppio (una parte del sistema riproduttivo femminile che collega le ovaie all’utero) o del peritoneo (la membrana che riveste la cavità tumore della cervice) persistente, ricorrente o metastatico.

Meccanismo d’azione: Bevacizumab è un anticorpo monoclonale, cioè un anticorpo concepito per riconoscere una struttura specifica (antigene) presente nell’organismo e legarsi a essa. Bevacizumab è stato realizzato per legarsi al fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF), una proteina che circola nel sangue e induce lo sviluppo dei vasi sanguigni. Legandosi al VEGF, bevacizumab ne impedisce l’effetto. Le cellule tumorali non sono quindi più in grado di sviluppare la propria irrorazione sanguigna e muoiono per mancanza di ossigeno e nutrienti, con un conseguente rallentamento della crescita dei tumori.

 

8. HERCEPTIN

herceptin.jpgPrincipio attivo: Trastuzumab Aree d’impiego: Oncologia Pharma Company: Roche Vendite: 6,714 milioni di dollari

_Patologie:_ carcinoma mammario in fase iniziale dopo intervento chirurgico, chemioterapia e radioterapia; carcinoma mammario metastatico. Quando usato come infusione endovenosa, Herceptin può anche essere usato per: tumore metastatico gastrico, in associazione con cisplatino e capecitabina o 5-fluorouracile (altri medicinali antitumorali).

Meccanismo d’azione: Trastuzumab, è un anticorpo monoclonale concepito per riconoscere una struttura specifica (antigene) presente su alcune cellule dell’organismo e per legarsi ad essa. Trastuzumab è stato concepito per legarsi a HER2 (recettore appartenente alla famiglia del fattore di crescita dell’epidermide, EGFR), che è iperespresso in circa un quarto dei carcinomi mammari e un quinto dei carcinoma gastrici. Legandosi a HER2, trastuzumab attiva alcune cellule del sistema immunitario, che successivamente uccidono le cellule tumorali. Trastuzumab impedisce inoltre a HER2 di produrre segnali che provocano la crescita delle cellule tumorali.

 

9. LANTUS

lantus.jpgPrincipio attivo: Insulina Glargine Aree d’impiego: Diabete Pharma Company: Sanofi Vendite: 6,057 milioni di dollari

_Patologie:_ Trattamento del diabete mellito tipo 1 (una forma di diabete, una malattia autoimmune, caratterizzata dalla distruzione delle cellule β pancreatiche) in adulti, adolescenti e bambini a partire dai 2 anni di età; trattamento di pazienti adulti con diabete mellito tipo 2 (una malattia metabolica, caratterizzata da glicemia alta che si differenzia dal diabete mellito di tipo 1, in quanto vi è una carenza assoluta di insulina a causa della distruzione delle Isole di Langerhans del pancreas, modulatori nella attività di secrezione di diversi ormoni atti a regolare la glicemia) che necessitano un trattamento insulinico per il controllo della glicemia.

_Meccanismo d’azione:_ L’insulina è un ormone prodotto dal pancreas, esattamente dalle cellule beta delle isole di Langerhans. Sebbene ci sia sempre una certa quantità di insulina nel sangue, questa quantità aumenta quando sale la concentrazione del glucosio, permettendo di trasportare quest’ultimo all’interno delle cellule muscolari e adipose e inibendo la sua produzione a livello epatico. In questo modo l’insulina mantiene costante la concentrazione del glucosio nel sangue. L’emivita dell’insulina nel flusso sanguigno è di pochi minuti. Di conseguenza il profilo del tempo di azione di una preparazione insulinica è determinato unicamente dalle sue caratteristiche di assorbimento. L’insulina glargine è un analogo dell’insulina umana, la modificazione strutturale rispetto all’insulina umana l’ha resa sollubile in ambiente acido (pH pari a 4), ma invece a pH neutro nel tissuto sottocutaneo precipita sotto forma di esameri. La scissione di questi esameri in dimeri e poi in monomeri avviene lentamente e in modo continuo assicurando un rilascio uniforme , senza picchi e con una durata d’azione prolungata.

10. PREVENAR 13

prevenar13.gifPrincipio attivo: Pneumococcal 13-Valent Conjugate Aree d’impiego: Antibatterico Pharma Company: Pfizer Vendite: 5,718 milioni di dollari

Patologie: Prevenar è indicato per la vaccinazione dei lattanti e dei bambini dai due mesi ai cinque anni contro le malattie causate dallo _S. pneumoniae. Tali patologie comprendono: _sepsi (infezione del sangue), meningite (infiammazione delle membrane che circondano il cervello e il midollo spinale), polmonite (infiammazione dei polmoni), otite media (infiammazione dell’orecchio medio) e batteriemia (presenza di batteri nel sangue).

_Meccanismo d’azione:_ I vaccini agiscono “insegnando” al sistema immunitario a difendersi contro una malattia. Quando una persona viene vaccinata, il sistema immunitario riconosce il batterio contenuto nel vaccino come “estraneo” e produce anticorpi contro di esso. In caso di esposizione al batterio successivamente alla vaccinazione, il sistema immunitario sarà in grado di produrre gli anticorpi più rapidamente. L’organismo potrà quindi proteggersi dalle malattie causate da questi batteri. Prevenar contiene piccole quantità di polisaccaridi estratti dalla capsula che avvolge il batterio S. pneumoniae. Questi polisaccaridi vengono purificati e successivamente “coniugati” a un vettore per favorire un migliore riconoscimento da parte del sistema immunitario. Il vaccino viene inoltre “adsorbito” (fissato) a un composto contenente alluminio per stimolare una risposta migliore. Prevenar contiene i polisaccaridi provenienti da diversi tipi di S. pneumoniae (sierotipi 4, 6B, 9V, 14, 18C, 19F e 23F).

Fonti: https://www.pharmacompass.com/radio-compass-blog/top-drugs-by-sales-in-2016-who-sold-the-blockbuster-drugs EMA - Schede Farmaci 

Ti è piaciuto il post?

Iscrivi alla newsletter per rimanere aggiornato